Menu Chiudi

Prezzo al metro quadro di un immobile: come si calcola

Prezzo al metro quadro calcolo

Il prezzo al metro quadro di un immobile è uno degli elementi principali da esaminare per definire il valore di mercato di una proprietà. Se siete pronti a vendere casa velocemente e bene , questa informazione essenziale si può ottenere solo grazie a una valutazione immobile accurata. La definizione del giusto prezzo di vendita, ha anche una grande importanza per chi vuole comprare casa ; aiuta il futuro acquirente a capire se gli appartamenti e i diversi immobili proposti e visitati siano in linea con il prezzo di mercato adeguato. Ma come si calcola esattamente il costo al metro quadro di un immobile? Proviamo a fare chiarezza.

Calcolo del valore commerciale di un immobile al metro quadro

Il valore commerciale di un immobile è rappresentato dal suo costo al metro quadro. Si può definire il prezzo al metro quadro di un immobile come: “una sintesi di riferimento, che dà un’indicazione del costo reale di un’abitazione o di una proprietà immobiliare commerciale”. Infatti il prezzo al metro quadro si utilizza sia che si parli di proprietà private come appartamenti, alloggi, case autonome che nel caso si valutino locali commerciali.

Il valore al metro quadro è di estrema importanza, dal momento che stabilisce con una certa precisione il giusto prezzo per proporre sul mercato un immobile da vendere. Non solo, è anche un calcolo utile per definire altri costi a fini fiscali e commerciali.

Ci sono diversi fattori che influiscono sul valore di un immobile al metro quadro e che influenzano il suo importo in base a specifici parametri univoci.

Cosa influenza il costo al metro quadro e come calcolarlo

Il prezzo al metro quadro di un immobile lo si ricava dal valore degli immobili già venduti in quella zona (dato obiettivo) e da quello che viene riportato da alcune piattaforme ufficiali, come l’OMI (Osservatorio mercato immobiliare).

Il valore ricavato, si moltiplica per i coefficienti correttivi, tipo:

  • Localizzazione geografica dell’abitazione. Questa tiene conto della città di riferimento e più specificatamente quartiere e zona.
  • Tipologia dell’immobile di riferimento
  • Piano di ubicazione dell’appartamento
  • Anno di costruzione dell’immobile
  • Esposizione dell’abitazione
  • Servizi presenti in zona
  • Le condizioni esterne dell’abitazione sia quelle architettoniche che strutturali
  • Lo stato di manutenzione degli ambienti interni della proprietà.

Da questa operazione, si ricava il valore corretto al metro quadro, che solo successivamente si moltiplica per i metri quadrati totali dell’immoblie, fornendo un valore di mercato.

Se per esempio prendiamo come riferimento soltanto la posizione, un appartamento situato nel Centro di Torino ha un valore al metro quadro diverso rispetto a un appartamento in periferia; come diverso sara’ il prezzo al mq, sempre dello stesso appartamento in centro, di un piano terreno rispetto ad un ultimo piano.

Calcolo prezzo al metro quadro Agenzia delle Entrate

I parametri che definiscono il prezzo al metro quadro non vengono stabiliti in maniera soggettiva, ma subiscono continui aggiornamenti e controlli dall’Agenzia delle Entrate. Più precisamente, ogni valore immobiliare deve avere come riferimento il servizio dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI).

L’osservatorio immobiliare dell’agenzia delle Entrate fornisce valori oggettivi per il calcolo della quotazione, consultabili sia dai professionisti del settore immobiliare che da cittadini privati interessati ad approfondire l’argomento delle valutazioni immobiliari.

I valori OMI che vengono presi come riferimento, non sono numeri fissi ma quotazioni che variano nel  tempo. La loro variazione è data dagli aggiornamenti che subiscono le tabelle dell’Agenzia dell’Entrate e diversi altri fattori secondari.

Le diverse aree della città vengono analizzate dell’Osservatorio che ne ricava i valori. La città viene suddivisa in quadranti o zone, da cui si possono estrarre prezzi massimi e minimi dei beni immobili.

Criteri di aggiornamento quotazioni OMI

Il grande archivio dell’OMI ogni sei mesi aggiorna sia le quotazioni di vendita che i canoni di locazione ad uso abiativo e non.  Vengono contemplati tutti i comuni italiani, che sono 8100 e ognuno di essi viene delimitato per zona territoriale.

I continui aggiornamenti sono concepiti per riflettere nel modo più preciso possibile i cambiamenti che avvengono sul territorio. Vengono considerate le variazioni sia localmente, come per le opere di riqualificazione dei quartieri e zone, che in modo più ampio riferendosi alle dinamiche di domanda e offerta del mercato immobiliare.

Stima e valutazione con analisi di mercato scritta

Sebbene apparantemente possa sembrare un calcolo relativamente semplice, nel momento in cui ci si confronta con la realtà del mercato immobiliare di una determinata zona, le cose cambiano.  Una valutazione immobiliare corretta non può non considerare tutti i parametri necessari a formulare un giusto prezzo di vendita. È certamente più saggio e meno dispendioso in termini di tempo, rivolgersi a un’ agenzia immobiliare . In un contesto di grande competenza, i professionisti sanno offrire una completa consulenza valutando l’immobile in base a linee guida oggettive e di esperienza. Se ti interessa approfondire l’argomento ti consigliamo l’articolo su come valutare una casa per venderla .

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti. Leggi: Informativa estesa cookie e Informativa Privacy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità dei contenuti utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disattivati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.