Menu Chiudi

Ridurre il costo della bolletta: come risparmiare sul riscaldamento

Come risparmiare sul riscaldamento

Il riscaldamento rappresenta circa il 70% dei costi energetici di una casa. Per ridurre la bolletta del riscaldamento e risparmiare energia, ci sono suggerimenti efficaci da implementare continuando a riscaldarsi bene. Piuttosto che spingere caldaie e termosifoni a tutta, ecco alcune strade su cui concentrarsi idealmente per risparmiare sul riscaldamento .

Le case italiane consumano troppo di riscaldamento?

Ancora oggi in Italia, per quel che riguarda il consumo energetico per il riscaldamento di una casa, la spesa è alta. Molte case sono state costruite senza considerare l’efficienza energetica. Il consumo medio energetico è stimato tra i 135 chilowattora e i 170 kWh/m2/anno.

Fortunatamente oggi esistono diverse tecnologie sia d’impiantistica che di costruzione, che permettono di abbassare i consumi del riscaldamento tra il 35% e il 45% senza battere i denti per il freddo.

Utilizzando le tecnologie ed i nuovi materiali disponibili, assieme a una gestione dell’impianto di riscaldamento più accurata, è possibile ridurre i consumi.

Abbassare il termostato di un solo grado può ridurre il consumo di energia di oltre il 5%. Se la caldaia vi serve per riscaldare l’acqua con cui vi lavate, verificate di impostare il termostato ad un massimo di 60 gradi centigradi.

Come impostare la caldaia per risparmiare sul riscaldamento domestico

Durante la giornata sarebbe meglio mantenere nella propria casa una temperatura che non superi i 20 gradi . Sebbene stare al freddo non sia proprio l’ideale, anche surriscaldare l’ambiente in cui si trascorre la giornata può far male alla salute. Ecco perché è possibile trovare un giusto compromesso tra rispetto dell’ambiente, salute e portafoglio.

Un solo grado in più può far aumentare i consumi anche fino al 10%. Se si vive in un appartamento con riscaldamento autonomo, è sempre bene spegnere la caldaia per le ore notturne e programmare la sua accensione mezz’ora prima del risveglio.

Gli impianti di riscaldamento ammessi al Superbonus del 110%

Con l’ ecobonus 2020 del 110% sono previsti incentivi per chi vuole intervenire sulla riqualificazione energetica della propria abitazione. Il bonus può essere utilizzato per la sostituzione di un vecchio impianto di riscaldamento.

La sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale è contemplata nello sgravio, sia per gli immobili unifamiliari che negli edifici plurifamiliari o nelle parti comuni. Il calcolo della detrazione fiscale è fatto sul totale delle spese sostenute. Tra le voci di spesa sono incluse anche l’eventuale bonifica del vecchio impianto e lo smaltimento.

I limite di spesa per singola unità immobiliare non può eccedere i 30.000 euro. Nelle spese detraibili sono incluse tutte quelle indispensabili alla sostituzione degli impianti. Se ad esempio si ha necessità di eseguire opere di rifacimento della pavimentazione, per un sistema di riscaldamento radiante, queste potranno essere inserite nelle spese da detrarre.

Esposizione migliore della casa

Scegliere la migliore esposizione della casa e l’orientamento ideale degli ambienti della tua abitazione porta anche a risparmiare sul riscaldamento. La buona esposizione alla luce solare , oltre a garantire un comfort abitativo, produce vantaggi economici. Grazie all’utilizzo del naturale calore del sole e della sua illuminazione, la bolletta del riscaldamento può abbassarsi dal 10 al 30%.

Scegli i doppi vetri

In una casa il 15% del calore fuoriesce dai vetri e dalle finestre. Per la tua nuova casa, quindi, scegli i doppi vetri per le tue porte e le finestre del balcone o del terrazzo. I doppi vetri contribuiscono sia all’isolamento termico dell’alloggio , che permette di spendere meno in energia per il riscaldamento, che all’isolamento acustico.

Controlla porte e finestre

Le crepe e le giunzioni allentate nelle porte e nelle finestre sono fonti di correnti d’aria. Queste piccole imperfezioni causano perdite di calore che ti costano caro alla fine del mese. Per ovviare a questo, è imperativo controllare l’isolamento di porte e finestre per risparmiare calore. Si consiglia quindi di optare per giunti isolanti adesivi per renderli più impermeabili. Puoi anche mettere rotoli di tessuto negli angoli o ai piedi delle porte per garantire un isolamento ottimale.

Chiudi tutte le persiane

Abbassare le tapparelle quando arriva il buio contribuisce a ridurre la dispersione del calore per ventilazione. Le persiane ben chiuse sono una barriera ulteriore all’ingresso di aria fredda in inverno, in particolare quando c’è vento o temperature prossime allo zero. Tutto ciò che impedisce la dispersione del calore della propria abitazione si trasforma in risparmio economico ed energetico.

Ottimizzazione dell’efficienza del sistema di riscaldamento

Affinché il tuo sistema di riscaldamento sia il più efficiente possibile, è preferibile non mettere nulla come mobili o altro davanti ai tuoi termosifoni o altre fonti di calore. Questo perché ingombrare lo spazio intorno ai tuoi sistemi di riscaldamento blocca il calore e quindi tenderai ad aumentare il riscaldamento. È un accorgimento semplice, ma efficace. Puoi anche aggiungere una pellicola isolante sul retro dei tuoi termosifoni in modo che possano riflettere il calore direttamente nella stanza, evitando di farlo assorbire alle pareti.

Isolare la tua casa

Migliorare l’efficienza energetica della tua casa ti consentirà di risparmiare sulla bolletta energetica vivendo in un ambiente più confortevole, senza contare che aumenterà il valore del tuo immobile e della tua proprietà. Esistono, come hai già visto, vari aiuti finanziari per eseguire lavori di ristrutturazione energetica della tua casa (isolamento del tetto, delle pareti, sostituzione delle finestre, cambio del vostro impianto di riscaldamento, ecc.).

Manutenzione dell’impianto di riscaldamento

La manutenzione del tuo impianto di riscaldamento è essenziale, anche in una nuova casa. Questa manutenzione consente di rendere efficienti tutti gli elementi dell’impianto di riscaldamento.

Riguarda:

  • radiatori ad acqua calda, chiamati comunemente anche termosifoni o caloriferi: prima di ogni accensione è necessario spurgare questi ultimi per evitare consumi eccessivi di energia e sollecitazioni eccessive per la caldaia. Questa manipolazione, che consiste nell’evacuare l’aria presente nei radiatori, migliora la diffusione del calore e di conseguenza aumenta la vita della vostra caldaia. Facile da fare, questa pratica deve essere eseguita a freddo. Avrai solo bisogno di una bacinella e un cacciavite per girare la vite di spurgo sul radiatore e far fuoriuscire l’aria finché l’acqua non cola nel contenitore. Una volta che l’acqua è defluita, significa che non c’è più aria. Si noti che alcuni modelli di radiatori sono dotati di uno sfiato automatico.
  • La caldaia: eseguita da un professionista, la sua manutenzione annuale è obbligatoria per fissarla, garantire il corretto funzionamento e mantenere le prestazioni.

Le giuste azioni per abbassare la bolletta del riscaldamento

Per risparmiare basta usare il riscaldamento con saggezza. Stai andando via dal tuo alloggio per più di 2 ore o parti per il fine settimana? Ricordati di abbassare il riscaldamento a 15/16 ° C. E in caso di assenza prolungata, interrompere del tutto il riscaldamento. All’interno della tua casa non esitare ad abbassare la temperatura di uno o più gradi ed è preferibile piuttosto vestirsi con una maglia in più. Se puoi, investi in termostati di controllo o valvole termostatiche. Questi ti consentono di ridurre i tuoi consumi fino al 20%!

Dalla data del 1 luglio 2017 vige l’obbligatorietà di installare su ogni termosifone della propria casa le valvole termostatiche . Inoltre, assieme alle termovalvole, vengono inseriti i rispettivi contabilizzatori di calore. L’obbligo riguarda tutti gli iinquilini che abitano in condomini con il riscaldamento centralizzato.

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. Non utilizziamo cookie di profilazione. Leggi: Informativa estesa cookie e Informativa Privacy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità dei contenuti utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disattivati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.